Continua il percorso dei jazz blitz, che per tutta la durata del festival si fermeranno nelle case di accoglienza, nelle residenze assistenziali, negli ospedali, nelle carceri, a portare un po’ di musica alle tante persone che abitano questi luoghi. 20 minuti di jazz per 35 volte in tutta la città. Suoneranno ArCoTe Jazz Quartet, CFM Duo e JST Saxophone 4tet.
Alcune sedi ( Casa Circondariale Lorusso e Cutugno, Centro Diurno Aurora per pazienti Alzheimer, Hospice FARO, Istituto Penale Minorile Ferrante Aporti, Ospedale Infantile Regina Margherita, Ospedale Sant’Anna) non sono accessibili al pubblico, per le altre l’ingresso è libero.