Fringe Festival

Presentata alla stampa la sezione FRINGE del Festival. Curata da Furio Di Castri, propone – dal 27 al 30 aprile – un viaggio musicale ai confini del jazz, in quell’anima meticcia di contaminazione e improvvisazione che fa del jazz la “musica delle musiche”, un contenitore dai contorni mobili in grado di assorbire diversi stimoli e influenze nelle sue molteplici identità.

Le quattro lunghe notti FRINGE – dall’inglese bordo, confine, sponda –  offrono un’intensa programmazione che accompagnerà il pubblico dall’imbrunire fino a tarda notte in un vorticoso e continuo flusso di beat: Circa 50 concerti dove lo swing, il mainstream, l’avanguardia e il soul si mescoleranno con il rock, l’elettronica e la musica del mondo nell’ampia e suggestiva cornice delle sponde del Po, a stretto contatto con il pubblico eterogeneo e in movimento delle notti torinesi.

Ispirato alla migliore tradizione “off” dei grandi festival internazionali, il FRINGE accoglierà le performance di musicisti torinesi, italiani ed europei che suoneranno in ensemble originali in continuità con il calendario del mainstage di piazza Castello e gli altri appuntamenti del Torino Jazz Festival.
Dieci diverse location dai Murazzi al Parco del Valentino – locali, club, circoli di canottaggio, spazi teatrali, chiatte galleggianti – ospiteranno Perico Sambeat, George Robert, Mark Nightingale, Lamia Badioui, Dado Moroni e la ricchezza della scena musicale della città rappresentata da più di 70 musicisti torinesi. Solisti, ensemble, progetti originali, orchestre e djset tracceranno un percorso suggestivo nel jazz contemporaneo attraverso la rilettura della musica di Miles Davis, dei Led Zeppelin, dei Beatles o di Frank Zappa. E a testimoniare la grande commistione d’arti che vive da sempre sotto la parola “jazz”, i musicisti condivideranno spazi e progetti con artisti di teatro e di danza – come Valter Malosti, Michele Di Mauro e Giorgio Rossi – in incontri dove la musica si modellerà su performance e poesie.

Il programma FRINGE si struttura in due momenti: la “Sera Fringe” e la “Notte Fringe”. Tutti i giorni alle 19.00 la “Sera Fringe” proporrà un preludio musicale tra via Po e il Parco del Valentino che proseguirà con diversi appuntamenti in riva al fiume fino alle 22.45 quando, da una chiatta sul Po di fronte al Circolo Canottieri Esperia, si aprirà la “Notte Fringe” con un richiamo musicale che darà simbolicamente il via alle proposte notturne ai Murazzi.

Il FRINGE ospita anche tre eventi speciali in programma il 27, il 28 e il 30 aprile al Jam Club che vedranno alla consolle alcuni degli artisti più apprezzati del panorama dance elettronico mondiale: Laurent Garnier, Dimitri from Paris e Nt89.
Gli Special Events sono curati rispettivamente dall’Associazione Cult Situazione Xplosiva,
dall’Associazione Culturale Casanoego “JAZZ:RE:FOUND FESTIVAL”, dal Collettivo SAY YEAH.

Tutti gli appuntamenti in programma al FRINGE sono a ingresso gratuito, a eccezione degli spettacoli teatrali (6.00 euro a biglietto), delle cene su prenotazione e degli Special Events.

I “locali FRINGE”:

  • Acua Club (Murazzi del Po, 31-33)
  • Alcatraz Club (Murazzi del Po, 37)
  • Blah Blah (via Po, 21)
  • CAP 10100 (c.so Moncalieri, 18)
  • Circolo Canottieri Esperia Torino (c.so Moncalieri, 2)
  • Fluido (viale Umberto Cagni, 7)
  • Giancarlo (Murazzi del Po, 49)
  • Imbarchino (viale Umberto Cagni, 37)
  • Magazzino sul Po (Murazzi del Po, 14/16)
  • Puddhu Bar (Murazzi del Po, 21)