1 giugno: David Murray e Omar Sosa

Gli orizzonti larghi del jazz si misurano in questa giornata con due esponenti ai massimi livelli ai rispettivi strumenti: La musica del sassofonista e compositore David Murray (Ore 18.00
TEATRO CARIGNANO) ,incorpora in un sound unico tutta la tradizione improvvisativa del jazz, dagli albori di New Orleans al free jazz degli anni ’70. Il TJF ha commissionato a David Murray alcuni arrangiamenti inediti su materiali di Ellington e Strayhorn, eseguiti con la la Lydian Sound Orchestra: una delle eccellenze del jazz italiano. Negli anni Omar Sosa (Ore 21.00
PIAZZA SAN CARLO)  ha forgiato un particolare impasto musicale, fondendo latin jazz, hip-hop e elettronica con elementi che risalgono alle sue radici afro-cubane.