MAURO OTTOLINI SOUSAPHONIX MUSICANO IL FILM DI BUSTER KEATON LE SETTE PROBABILITA’

27 aprile - ore 18:00 Auditorium RAI

Mauro Ottolini, trombone, arrangiamenti, composizioni, direzione
Vanessa Tagliabue Yorke, voce.
Vincenzo Vasi, voce, theremin, strumenti giocattolo, effetti speciali
Dan Kinzelman, sax tenore, clarinetto basso.
Guido Bombardieri, clarinetto, sax alto
Paolo Degiuli, cornetta
Paolo Botti, viola, dobro
Enrico Terragnoli, banjo, chitarra, podofono
Roberto Denittis, armonio a pedali, pianoforte
Danilo Gallo, contrabbasso
Zeno De Rossi, batteria

Produzione originale Torino Jazz Festival in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema
Posto unico numerato 10 euro
Acquista ora

Ironia e fantasia nelle immagini in bianco e nero, come nella musica, ricca di mille diverse suggestioni, dagli anni Venti all’avanguardia. Mauro Ottolini, non nuovo a progetti di questo genere, affronta le alterne rapide situazioni del film diretto e interpretato da Baster Keaton Le sette probabilità (1925), scrivendo una musica appositamente concepita per le sue scene ricche di divertimento e azione.

MAURO OTTOLINI

Mauro OttoliniE’ una delle stelle del nuovo jazz italiano, un leader fantasioso e sorprendente. Alla sua ascesa ha contribuito la fiducia di grandi musicisti: Rava, D’Andrea, Petrella, Bearzatti e anche Vinicio Capossela. Suona e incide con Frank Lacy, Trilok Gurtu, Kenny Wheeler, Han Bennink, Carla Blay, Tony Scott, Maria Schneider. Collabora anche con alcuni grandi nomi della black music come Grace Jones, Gino Vannelli, Emy Stewart.
Il gruppo Sousaphonix costituisce una vera scatola sonora: i due dischi prodotti finora (The Sky Above Braddock e Bix Factor) sono grandi affreschi sonori, con un sound dirompente che parte dalle polifonie di New Orleans e ingloba gli stili del jazz fino all’avanguardia europea, ma anche influenze del rock in tutte le sue varianti, del cantautorato e di ogni altro materiale tematico adatto o adattabile.