Archivio dell'autore: bergoglio

TJF jazz cl(H)ub: ultimo intenso weekend di concerti

Questo fine settimana a Torino è ancora all’insegna del jazz. Per l’ultimo weekend il gran finale prevede tre giorni di grandi concerti distribuiti, come sempre, nei vari locali cittadini. Domenica insieme alla abituale programmazione, preparatevi per il gran finale con quattro jam session che rappresentano altrettante aree stilistiche di questa musica, il manouche, il mainstream bop, il free, l’elettronica. Buon weekend con tanto jazz. Ci rivediamo nel 2021!

Raddoppia il concerto Drum Matic del 7 ottobre

Visto il successo che stanno riscuotendo tutti i concerti nei club la direzione artistica ha pensato, insieme ai musicisti coinvolti, di offrire una possibilità ulteriore fuori programma.  Raddoppia il concerto per due  batterie con Mattia Barbieri e Donato Stolfi  Drum Matic, del 7 ottobre ai Bagni Pubblici di Via Agliè.

Primo concerto h.19.00

Secondo concerto h. 21.00

 

TJF 2020, prima novità: collaborazione con Filarmonica Teatro Regio Torino per un concerto con Trovesi e Bosso

Il Torino Jazz Festival è al lavoro per preparare la prossima edizione del festival che si preannuncia ricca di sorprese. Questa mattina, durante la presentazione della stagione sinfonica I Concerti 2019-20 della Filarmonica TRT e dell’Orchestra e Coro del Teatro Regio Torino, è stata annunciata una prima importante novità. La stagione presenta, lunedì 27 aprile, l’inedita collaborazione tra la Filarmonica TRT e il Torino Jazz Festival.

Protagonista di questo incontro è Gianluigi Trovesi, uno dei jazzisti italiani più prestigiosi di sempre, che torna a incrociare il percorso del Torino Jazz Festival. L’Ensemble di Trovesi incontra la tromba di Fabrizio Bosso e la Filarmonica TRT diretta da Stefano Montanari. Trovesi si presenta nella doppia veste di interprete al clarinetto e di compositore: il concerto esplora gli universi sonori a lui cari, spaziando dalle danze della tradizione popolare alla musica rinascimentale e barocca, dall’improvvisazione di matrice jazzistica alle riletture originali di materiali verdiani e schubertiani. Il titolo scelto, Berg Heim: una piccola montagna magica, trova ispirazione nel romanzo La montagna incantata di Thomas Mann e insieme ammicca, con la garbata ironia che è propria di Trovesi, alle proprie radici bergamasche. Ulteriori informazioni per la stagione e il concerto su: su www.teatroregio.torino.it e www.filarmonicatrt.it

IL TJF A FABRIANO PER LA CONFERENZA UNESCO DELLE CITTA’ CREATIVE

L’annuale conferenza mondiale delle Città Creative UNESCO si tiene a Fabriano e Torino sarà, come sempre, protagonista dell’appuntamento, che si svolge dal 10 al 15 giugno. Quest’anno una importante vetrina per la creatività coinvolge il jazz, con il Nu4tet, composto da musicisti torinesi e capitanato dal sassofonista Diego Borotti. Al gruppo si uniscono due preziosi elementi: la cantante Monica Fabbrini e uno special guestd’eccezione come il trombettista Fabrizio Bosso. Il titolo Hyperbop descrive gli intenti del gruppo, che muove con originalità dal jazz per aprirsi alle possibilità offerte dalla musica nera contemporanea. Il concerto, organizzato con il sostegno di Intesa Sanpaolo, si tiene Venerdì 14 giugno, alle ore 19.30 nella Piazza del Comune di Fabriano.  Per info e programma: Torinodesigncity   e Unesco Fabriano 2019  (leggi tutto…)

Continua a leggere

Tjf 2019: comunicato stampa finale. Ci vediamo nel 2020!

COMUNICATO

I concerti in programma nel calendario del TJF 2019 sono stati seguiti da oltre 25mila persone il 12% di pubblico in più rispetto allo scorso anno. Questa edizione, la più lunga in assoluto della storia del festival, si conclude oggi, sabato 4 maggio, con un tutto esaurito per i concerti della giornata, confermando la manifestazione uno degli eventi di punta della città di Torino.

Il TJF tornerà nel 2020 dal 26 aprile al 3 maggio (leggi tutto il comunicato…).

Continua a leggere

Si chiude il TJF 2019… Arrivederci all’anno prossimo!

Con le ultime note dei club nella notte e il triplo concerto di chiusura delle OGR si chiude la settima edizione del Torino Jazz Festival. La partecipazione di pubblico è stata straordinaria, oltre le previsioni più rosee, con numerosi sold out alle Ogr e nelle altre sale da concerto. Frequentatissime anche tutti gli altri eventi e le altre attività del festival, dai club agli appuntamenti open air. Il Torino Jazz Festival si conferma un appuntamento molto amato dai cittadini e dal pubblico. A breve pubblicheremo il comunicato stampa finale e tutti i numeri del festival (leggi tutto…).

Continua a leggere

4 maggio: ancora tanta musica per la giornata conclusiva del TJF 2019

L’edizione 2019 del TJF si chiude con due sold out largamente anticipati: quello dei Tres Coyotes con il bassista dei Led Zeppelin John Paul Jones alle 17.30 al Conservatorio e quello di Portal-Boltro / Rava / Bartsch dalle 21.00 alle OGR. Continuano però i jazz blitz nei luoghi di accoglienza e sono ancora tante le possibilità di ascoltare dell’ottima musica nei club! Alle 19 al Café Neruda si esibisce l’Emanuele Cisi Trio, alle 21.30 tenetevi pronti a ballare a ritmo di swing al Jazz Club Torino, alle 23.00 al Capolinea 8 suona il Wally Allifranchini 4et con Guido Manusardi, e alle 23.30 chiude l’edizione il consueto e amatissimo appuntamento del Mad Dog: la Late Night Jam Session! 

3 maggio: ore 21 Kyle Eastwood e a seguire Eivind Aarset

Venerdì 3 maggio alle OGR la magia del cinema rivive grazie al concerto di Kyle Eastwood e Stefano Di Battista. Figlio maggiore di Clint Eastwood, Kyle ha scritto per il padre le colonne sonore di diversi film tra cui Mystic River, Million Dollar Baby, Invictus e Gran Torino. Sono proprio le musiche di Gran Torino che i musicisti riprenderanno insieme ad altri brani durante il concerto, produzione originale del TJF 2019. A seguire, intorno alle 22.30 sale sul palco il quartetto norvegese capeggiato da Eivind Aarset, in grado di realizzare groove ipnotici e sonorità inedite con un uso avventuroso della tecnologia, lasciando liberi i solisti di seguire le proprie inclinazioni.

3 maggio: Marco Tardito / Ossi Duri

Un evento speciale, un esempio unico nel panorama internazionale, prende forma venerdì 3 maggio alle 16.30 nell’Aula Magna del Politecnico. Grazie al ricercatore-musicista Giuseppe Virone e alla collaborazione del Politecnico di Torino, è stato creato un software che permette al pubblico di interagire con i musicisti in scena, Marco Tardito e gli Ossi Duri. Eleven: un’esibizione multimediale, ispirata al futurismo, vede la tecnologia protagonista di uno scenario del tutto nuovo. (leggi tutto…)
Continua a leggere