ANTEPRIMA

30 aprile

GIORNATA INTERNAZIONALE UNESCO DEL JAZZ

Ore 21.00 – CASCINA ROCCAFRANCA, VIA RUBINO 45
HOPE JAZZ DAY
Ingenui Perversi:
Alessandro Dell’Anna, sax tenore
Fabio Gorlier, pianoforte
Gianmaria Ferrario, contrabbasso
Donato Stolfi, batteria
OrchestraVagante, diretta dal maestro Antonino Salerno
Emanuele Cisi, sax tenore
Furio Di Castri, contrabbasso
Enzo Zirilli, batteria
Nella Giornata Unesco del Jazz una serata di solidarietà nei confronti di una scuola palestinese, la Hope School di Beit Jala (Cisgiordania), particolarmente attenta all’educazione di ragazzi e ragazze provenienti da famiglie disagiate, in un territorio complessivamente segnato dal “disagio” dell’occupazione. L’iniziativa nasce sulla scorta di un tour che ha portato nel marzo 2015 il quartetto Ingenui Perversi a suonare in Palestina. Oltre al quartetto, altri protagonisti della scena jazz torinese (e non solo), tra il saluto del direttore del TJF Stefano Zenni, un video racconto di Moni Ovadia e le immagini della Hope School registrate durante il tour.
Ingresso euro 10,00
Info: tel. 328.822.3463 dopo le ore 16.00
Spettacolo proposto e curato da Alessandro Dell’Anna e Associazione Nausicaa

Ore 22.00 – IL CAPOLINEA 8, VIA MADDALENE 42
JAZZ AL CAPOLINEA
Felice Reggio, tromba
Max Gallo, chitarra
Davide Calvi, piano
Giorgio Allara, contrabbasso
Gianni Cazzola, batteria
Un quintetto di jazz italiano davvero d.o.c. con due musicisti di spessore internazionale come Felice Reggio e Gianni Cazzola (lo ricordiamo alla prima edizione del TJF con Franco Cerri nel supergruppo Buena Vista Italian Jazz) per una sezione ritmica di grande drive, ulteriormente arricchita dalla chitarra di Max Gallo. Nella giornata Unesco del jazz il concerto si svolge in un luogo “storico” per tutti gli appassionati, torinesi e non. Nato dalla trasformazione di un vecchio bar-vineria, il Capolinea 8 diventa negli anni ‘80 il caposaldo del jazz cittadino e vi si esibiscono artisti italiani e stranieri di fama mondiale: Chet Baker, Roy Haynes, Enrico Rava, Franco Cerri, Furio Di Castri, Felice Reggio per citarne alcuni.
Ingresso libero, possibilità di cena dalle ore 20.00
Info: tel. 349.551.6922 – www.capolinea8.it
Concerto organizzato dall’associazione Torino Jazz City

4 maggio

Ore 17.00 – BIBLIOTECA CIVICA MUSICALE ANDREA DELLA CORTE, VILLA TESORIERA, CORSO FRANCIA 186
STANDARD ED EVERGREEN DELLA TRADIZIONE
AFRO-AMERICANA
Guido Manusardi, pianoforte
Il pluripremiato pianista, per la critica internazionale uno dei più grandi rappresentanti del jazz italiano, si esibirà per il pubblico torinese interpretando standard ed evergreen della tradizione afro-americana. Nato a Chiavenna nel 1935, Guido Manusardi ha completato i suoi studi a Milano, iniziando poi fin da giovanissimo a suonare all’estero. A Stoccolma incontra Red Mitchell, con il quale stabilisce un legame di amicizia e collaborazione musicale. Nel 1978 viene invitato al Festival Jazz di Montreux. Ha collaborato con i più grandi jazzisti internazionali ed è direttore artistico di numerosi festival. Guido Manusardi è uno dei pochissimi artisti italiani inclusi dal critico statunitense Leonard Feather nella Jazz Encyclopaedia.
A cura della Biblioteca Civica Musicale Andrea Della Corte in collaborazione con l’Associazione Corti Armoniche di Milano

8 maggio

Ore 18.30 – Primo set
Ore 21.00 – Secondo set
PADIGLIONE THE WATERSTONE BY INTESA SANPAOLO – EXPO 2015 MILANO 2015
FURIO DI CASTRI & FRINGE ALL STARS
Javier Girotto, sax soprano
Fabio Gorlier, pianoforte
Furio Di Castri, contrabbasso
Mattia Barbieri, batteria
Il bassista Furio Di Castri, una delle eccellenze del jazz italiano, è – oltre che coordinatore del dipartimento jazz del Conservatorio di Torino – anche curatore del TJF Fringe. Questa formazione, che si esibisce in prima assoluta, riunisce alcuni dei protagonisti del Fringe delle ultime stagioni, come il grande sassofonista argentino Javier Girotto e i due formidabili musicisti torinesi Fabio Gorlier e Mattia Barbieri.
Una produzione del Torino Jazz Festival per Intesa Sanpaolo

9 maggio

Ore 21.00 – IL CIRCOLO DEI LETTORI, VIA BOGINO 9
GAETANO LIGUORI CONFESSO CHE HO SUONATO
(Skira Editore)
L’autobiografia di un protagonista assoluto del jazz italiano, Gaetano Liguori. Il pianista e compositore, intervistato da Franco Bergoglio, racconta il suo viaggio che attraversa il jazz dagli anni Sessanta ad oggi, passando per l’impegno politico, quello sociale ed internazionale e, da ultimo, la ricerca di una sincera spiritualità.

12 maggio

Ore 21.00 – PADIGLIONE INTESA SANPAOLO AUDITORIUM – EXPO 2015 MILANO 2015
ENRICO RAVA MEETS “SOUPSTAR”
Enrico Rava, tromba
Gianluca Petrella, trombone
Giovanni Guidi, pianoforte
Enrico Rava è la personalità più nota a livello internazionale del jazz italiano. La sua presenza al TJF è legata ad altri due eventi: la presentazione del documentario Note necessarie di Monica Affatato, che avverrà durante il Torino Jazz Festival, e la prefazione da lui scritta ad un libro sulla storia del jazz a Torino, pubblicato in occasione del festival. In questo trio Rava è affiancato da due nomi d’eccezione, entrambi suoi collaboratori di lungo corso. Gianluca Petrella, uno dei più celebrati musicisti italiani, pluripremiato dalla critica internazionale, titolare in proprio di grandi progetti solisti e Giovanni Guidi, talento ormai indiscusso della scena pianistica. Guidi e Petrella insieme hanno formato l’acclamato duo Soupstar. In questa occasione incontrano sul palco il loro mentore e amico per una speciale “conversazione” a tre.
Una produzione del Torino Jazz Festival per Intesa Sanpaolo

14 maggio

Ore 18.30 – Primo set
Ore 21.00 – Secondo set
PADIGLIONE THE WATERSTONE BY INTESA SANPAOLO – EXPO 2015 MILANO 2015
EMANUELE CISI NY3
Emanuele Cisi, sax tenore e soprano
Jospeh Lepore, contrabbasso
Luca Santaniello, batteria
Il nuovo progetto newyorkese del sassofonista Emanuele Cisi è votato all’essenzialità, all’energia e alla grande tradizione del jazz. Cisi si muove tra Torino (dove è docente in Conservatorio) e New York, dove si esibisce con questo trio costituito da musicisti che vivono negli USA ma hanno salde radici italiane. Emanuele incontra Joseph Lepore e Luca Santaniello (collaboratore della Juilliard School, che da tre anni ha stabilito una partnership con il TJF) a New York, durante uno dei suoi numerosi viaggi. Il feeling è immediato, e il desiderio di formare un progetto stabile con la formula “pianoless” del trio è naturale.Tra brani originali e reinterpretazioni di standard, il trio offre un sound efficace, in cui gli strumenti, nella loro nudità, si stagliano nitidamente, regalando un interplay al più alto livello.
Una produzione del Torino Jazz Festival per Intesa Sanpaolo

21 maggio

Ore 18.30 – EX MANIFATTURA TABACCHI, CORSO REGIO PARCO 142
ARS CAPTIVA 2015 – LA METAMORFOSI DEI LUOGHI
VERNISSAGE

A seguire
PERFORMANCE E INSTALLAZIONE VIDEO DE WALL
Due colonnine con dei monitor diffondono le immagini senza suono di un gruppo di ragazzi impegnati nelle evoluzioni di un acrobatico parkour. Poi la sala si affolla di ragazzi (gli stessi che prima abbiamo visto sui monitor) che dal fondo della sala si lanciano a tutta velocità. Intanto, le forme vuote lasciate dai loro corpi sono riempite da proiezioni realizzate in video-mapping, fino a ricomporre, un poco alla volta, lo skyline di una città, Torino, nuova e immaginaria.
WALKING THE LINE. PERFORMANCE CON E DI PEADER KIRK
Peader Kirk, attore, regista e insegnante inglese, è noto in tutto il mondo per l’approccio sperimentale e per l’attività in contesti “altri” rispetto a quelli connessi alla pratica teatrale.
LUOGHI IN DIVENIRE: IL CONCERTO
La canzone come “luogo sonoro” che muta forma. Gli studenti del Liceo Classico-Musicale “Cavour” eseguiranno, in forma di concerto, arrangiamenti (curati dal Professor Gianpiero Lo Bello) di canzoni pop, rivisitate in chiave cameristica.

23 maggio

Ore 19.00 – CENTRO GIOVANI FACTORY, VIA DEL CASTELLO 15 – NICHELINO
APERITIVO MUSICALE
Aperitivo con prodotti a Km 0
In collaborazione con ArteMusica

A seguire
Ore 21.00
LE MALETESTE SBANDA
Produzione originale in occasione del centenario della grande guerra
Elena Urru, voce
Simone Garino, sax alto, sax soprano, clarinetto
Marco Tardito, sax baritono, sax alto, clarinetto basso
Tolga Bilgin, tromba
Salvoandrea Lucifora, trombone
Andrea Bozzetto, piano, fender rhodes
Mattia Barbieri, batteria
Stefano Risso, contrabbasso, arrangiamenti
La rilettura dei canti anarchici e di protesta è la chiave di questo progetto, ponte che lega la tradizione delle canzoni popolari italiane, spagnole e inglese con le correnti musicali americane legate ai movimenti libertari e di lotta per i diritti civili. Le MaleTeste è un tributo al ruolo che storicamente ebbero la musica e l’arte nei movimenti di protesta e un pubblico omaggio a Enrico Malatesta, una delle menti rivoluzionarie del pensiero anarchico d’inizio novecento. Durante l’evento si terrà inoltre un momento di ricordo della scomparsa di Giovanni Falcone, in collaborazione con Libera.
Info: info@sistemacultura.comwww.reverse.agency
Un evento Sistema Cultura Nichelino
in collaborazione con Reverse e ArteMusica

Ore 21.00 – PALAZZO SANTA CHIARA, PIAZZA CARLO ALBERTO DALLA CHIESA – CHIVASSO
ELISABETTA ANTONINI
Elisabetta Antonini, voce, elettronica
Francesco Bearzatti, sax tenore
Luca Mannutza, pianoforte
Paolino Dalla Porta, contrabbasso
Marcello Di Leonardo, batteria
Voce calda, sostenuta da un suono limpido, ricco di sfumature cromatiche. Premiata dalla rivista Musica Jazz nel 2014 come Miglior Nuovo Talento e prima cantante italiana ad essere prodotta dalla prestigiosa etichetta londinese Candid, da sempre riserva un’attenzione mirata alla composizione e all’arrangiamento, rielaborando con cura alcune pagine del jazz di ieri e di oggi. L’ultimo progetto, un omaggio alla beat generation, The Beat Goes On, coniuga in modo originale jazz e poesia. Si aggiunge a questa cornice già preziosa, la profonda conoscenza della tradizione jazzistica mainstream che si esprime in numerose collaborazioni. Il concerto si svolge nel cortile interno del Palazzo di Santa Chiara, sede del Municipio di Chivasso, nel cuore del centro storico.
Info: sportello.turismo@comune.chivasso.to.it
A cura del Comune di Chivasso, Assessorato alla Cultura e Turismo

25 maggio

Ore 18.00 – MUSEO EGIZIO, STATUARIO, VIA ACCADEMIA DELLE SCIENZE 6
INCONTRO CON ANTHONY BRAXTON E I MUSICISTI DEL SONIC GENOME
Un appuntamento aperto al pubblico per capire con il maestro e con i suoi collaboratori cosa ci attenderà durante il Sonic Genome, il grande evento che inaugura il TJF.

27 maggio

Ore 20.30 – PORCO ROSSO, VIA GIACHINO 53/D
DA DANTE AL JAZZ
Mario Parodi, voce recitante
Emanuele Francesconi, pianoforte
Un viaggio musicale poetico tra la classica e il jazz, la grande poesia del passato e quella contemporanea.
Info: tel. 348.986.5263

Ore 20.45 – CINEMA MASSIMO, SALA TRE, VIA VERDI 18
CORTI D’AUTORE 8 |- CORTI’N JAZZ
Corti d’autore 8 | Corti’n jazz è una ricognizione sul jazz, che viene raccontato, con stili e generi diversi, in quattro film dal 1951 a oggi. Saranno presenti: Olmo Amico, Leonardo Carrano e Giuseppe Spina.
Il blues della domenica sera, Valerio Zurlini
(1951, 13’, 35mm, Italia)
Musica e immagine si fondono per un ritratto di una particolare categoria umana: i “musicisti della domenica”.
Tromba fredda, Enzo Nasso
(1965, 14’, 35mm, Italia)
Un ritratto inedito ed ironico dell’artista Chet Baker.
L’uomo Amico, Germano Maccioni, curato da Olmo Amico
(2014, 39’, DCP, Italia)
Un documentario dedicato all’opera di Gianni Amico e alla sua grande passione per il jazz.
Jazz for a massacre, Leonardo Carrano e Giuseppe Spina
(2014, 16’, DCP, Italia)
Una jam-session pittorico-musicale, in cui l’improvvisazione jazz si
sposa con le astrazioni create direttamente su pellicola.

Il Centro Nazionale del Cortometraggio è nato dal partnariato tra l’AIACE Nazionale e il Museo Nazionale del Cinema. Creato nel 2007, ha sede a Torino e la sua missione è la conservazione e la diffusione del cortometraggio italiano. E’ l’unica cineteca italiana dedicata al cortometraggio, ed è l’agenzia di promozione del corto italiano, in ambito nazionale come internazionale.
Ingresso euro 3,00
Info: www.centrodelcorto.it; info@centrodelcorto.it

Ore 21.30 – ESPERIA, CORSO MONCALIERI 2
CW STONEKING IN CONCERTO
Blues singer australiano, C.W. Stoneking è un artista di culto che conduce l’ascoltatore in un viaggio temporale molto suggestivo, senza confini di genere: dallo swing primitivo, al root blues, fino al reggae, il tutto mescolato in un songwriting moderno.
Ingresso euro 12,00
Una proposta di Musica 90

28 maggio

Ore 21.30 – BAROLO JAZZ CLUB – WIMU, MUSEO DEL VINO A BAROLO (CASTELLO DI BAROLO)
CONCERTO BOJAN Z – CONCERTO CON DEGUSTAZIONE
Bojan Zulfikarpasic, pianoforte
Un concerto di grande jazz nel cuore delle Langhe, per godersi un assaggio di qualità per tutti i sensi.
Info e prenotazioni : tel. 338.117.8617